CHI SIAMO PROGETTI E RICERCHE FORMAZIONE ACCREDITAMENTO CompHP EDITORIA DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIA NEWS
EDITORIA
Sistema Salute La Rivista Italiana di Educazione Sanitaria e  Promozione della Salute La Salute Umana Libri
Liliana Minelli, Daniela Laino, Manuela Chiavarini  L'evento Nascita in Umbria Progetto MCHC (Maternal and Child Health Care) Morlacchi Editore University Press Collana LEGAMI SOCIALI - Ricerca e critica sociale - Prima Edizione: Aprile 2013 ISBN/Ean: 978-88-6074-539-2 La Regione Umbria, centrale nell'assetto geografico italiano, è anche una Regione che per molte  caratteristiche ben interpreta il modello sanitario ottimale italiano e per le sue caratteristiche di  popolazione e di facile net-working e sicuramente molto adatta alla diffusione di nuovi modelli  assistenziali, nonché di audit precisi e puntuali. Ne è la dimostrazione questo lodevole rapporto […] che elaborando i dati provenienti dai  certificati di assistenza al parto e dalle schede di dimissione ospedaliera è riuscito a fornire un  quadro attuale e interessante del settore della maternità e del parto.  Anche se il rapporto è pieno di numeri, la sua lettura è estremamente agevole, non pesante, e  lineare nella rilevazione dei principali risultati; inoltre è corredato da figure e tabelle  esemplificative facili da interpretare. Ne risultano una serie di dati dai quali l'assistenza alla  gravidanza e alla nascita in Umbria esita in risultati ottimali migliori di mote altre regioni italiane  per gran parte degli indicatori.  Il rapporto non indica soluzioni di uscita per migliorare ulteriormente la situazione regionale, ma  nella semplicità e facilità di lettura dei dati indica da un lato al politico-legislatore quali sono le  aree dove intervenire per migliorare ulteriormente i risultati riducendo anche spese e interventi  inutili e dall'altro ai medici specialisti interessati la via per costruire un sistema più omogeneo di  assistenza alla gravidanza e al parto.    (dalla Prefazione del prof. Gian Carlo Di Rienzo) 
Giancarlo Pocetta; Patrizia Garista; Gianfranco Tarsitani Alimentare il benessere della persona. Prospettive di promozione della salute e orientamenti pedagogici per l'educazione alimentare in sanità pubblica Editore SEU 381 pagine 30 aprile 2009 ISBN-10: 8889548789 ISBN-13: 978-8889548783 Il volume, articolato in quattro parti e ventidue capitoli, propone una lettura che può essere  articolata lungo differenti direttrici.  La prima direttrice riguarda i contenuti e quindi la possibilità per il lettore di ricercare conoscenze  sull’alimentazione seguendo le analisi degli autori presenti nella prima e nella seconda parte del  testo. Le conoscenze presentate nella prima parte riguardano soprattutto aspetti costitutivi della  tematica alimentazione, della sua relazione con la salute pubblica e con un modello di salute che  esplicitamente si richiama alla teoria salutogenica di Aaron Antonovski. Nella seconda parte è  invece possibile approfondire l’alimentazione da un’impostazione più legata alla concezione  antropologica del soggetto e del suo stile alimentare e entrare nel merito di alcune analisi critiche  sull’alimentazione da un punto di vista pedagogico al fine di mettere in rilievo a quali aspetti della  vita e dello sviluppo di un soggetto essa si leghi e come è possibile che su de essa dialoghino  diversi approcci disciplinari.  La seconda direttrice propone una serie di spunti metodologici indirizzati a sostenere azioni  rivolte sia alla formazione degli operatori sia all’educazione alimentare nel duplice contesto: di  comunità e di cura. L’orientamento formativo è presente nella struttura di ognuno dei capitoli  della seconda e della terza parte; questi  sono stati organizzati intorno a un caso storia che gli  Autori propongono come uno stimolo d’attivazione ad una didattica in aula svolta in senso  partecipato. In parallelo, si sviluppa una riflessione critica intorno ai nodi cruciali di una  formazione indirizzata allo sviluppo delle competenze educative per il cambiamento degli stili  alimentari nei diversi setting. La metodologia per “fare” educazione alimentare viene così  esplicitata a partire dal capitolo XI della seconda parte del volume per poi dispiegarsi nelle parti  terza e quarta del libro. In particolare nella terza parte viene affrontato l’ambito operativo del  lavoro di comunità, mentre nella quarta parte quello più legato all’ambito della medicina  territoriale. Anche nelle parti più dedicate all’azione si è cercato di fornire non tanto delle ricette  da applicare con grandi promesse di successi educativi e di efficacia preventiva, quanto piuttosto  indicazioni alla buona pratica da negoziare, sperimentare e ricreare sempre con tutti gli attori del  processo. Infine, vi è un’ultima direttrice, quella più esperienziale e fondativa al tempo stesso. Si tratta del  lavoro interdisciplinare a cui si richiama questo volume che gli Autori hanno voluto come uno  spazio di confronto tra differenti discipline che si chinano su un medesimo oggetto di studio così  come tra coloro che sono stati protagonisti di storie che hanno insegnato qualcosa  dell’alimentazione e del benessere delle persone. 
a cura di Maria Antonia Modolo, Filippo Bauleo Atti del Convegno La Sanità pubblica in Umbria a 150 anni dall’Unità Celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia In collaborazione con Regione dell’Umbria, Università degli Studi di Perugia Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI) Con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia
torna su CeSPES
Centro Sperimentale per la Promozione della Salute e l’Educazione Sanitaria
(Telefono: 075.585-7357/8036 - *Email: centro.cespes@unipg.it Via del Giochetto, n°6 - 06126 - Perugia, Italia Piazzale Gambuli,1 - 06132  -Perugia, Italia
Libri