Storia Obiettivi Regolamento Organi Contatti
CHI SIAMO
CHI SIAMO PROGETTI E RICERCHE FORMAZIONE ACCREDITAMENTO CompHP EDITORIA DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIA NEWS
Il Centro Sperimentale per la Promozione della Salute e l’Educazione Sanitaria (CeSPES) produce ricerca, modelli di lavoro e formazione  professionale in sanità pubblica, un laboratorio permanente di idee e pratiche in prevenzione, educazione e promozione della salute, nel quale  professionisti, studenti e cittadini contribuiscono con i propri saperi ed esperienze a dare concretezza al diritto alla salute sancito dall’articolo 32 della  Costituzione italiana e al contrasto alle disuguaglianze che tendono a prodursi nei diversi tempi e sistemi.  Fondato nel 1954 da Alessandro Seppilli, ordinario di Igiene dell’Università di Perugia, eminente scienziato e innovativo educatore, tra i pianificatori e  realizzatori della Riforma Sanitaria istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale, il CeSPES prosegue la sua azione propulsiva insieme  ai partner  istituzionali - la Regione Umbria, la Provincia di Perugia ed il Comune di Perugia - con l’impegno rivolto a una cultura della salute costruita nel  confronto dei diversi ambiti disciplinari, per affrontare le problematiche che determinano, positivamente e negativamente la salute del singolo e della  comunità.
CeSPES
Centro Sperimentale per la Promozione della Salute e l’Educazione Sanitaria
 La costituzione di una “Rete Italiana per la Promozione della salute nei luoghi di lavoro” Il 6° Summit per l’assegnazione dei Global Healthy Workplace Awards che si è svolto il 6-7 Settembre 2018 a Bergamo si è  confermato un evento di altissimo livello che ha visto la partecipazione di rappresentanti delle più importanti organizzazioni  e istituzioni internazionali del mondo della Salute e non solo: l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Banca Mondiale,  l’OCSE, l’EU-OSHA (Agenzia Europea per la salute e la sicurezza sul lavoro), la Rete Europea ENWHP e diverse  Università Internazionali.  Si è parlato di prevenzione delle malattie croniche, di promozione della salute nelle piccole e medie imprese e degli  sviluppi e delle applicazioni possibili dell’intelligenza artificiale nei processi produttivi.  In questa occasione il Centro Sperimentale per la Promozione della salute dell’Università degli Studi di Perugia ha  coordinato un Workshop aperto sulla Workplace Health Promotion (WHP) in Italia.  Allo Workshop hanno partecipato rappresentanti provenienti da tutte le regioni o province Italiane al fine di condividere  obiettivi, metodologie ed esplorare la possibilità di un percorso condiviso.  L'attenzione si è focalizzata sulla necessità di lavorare sulla costituzione di una “Rete Italiana per la Promozione della salute nei luoghi di lavoro”,  sotto l'ombrello della rete Europea per la Promozione della salute nei luoghi di lavoro (ENWHP), che garantisca al contempo spazio per una  craterizzazione locale. Quindi un Regolamento della Rete Italiana che contenga un nucleo uguale per tutti, ma con la possibilità di inserire  elementi "locali".  Il coordinamento sarà garantito dal Professor Giuseppe Masanotti, rappresentate della rete Europea per l’Italia e in questa fase  costituente la stessa Rete Italiana nelle sedi nazionali ed Internazionali.  Il gruppo di ricerca WHP – Università degli Studi di Perugia, rappresentato dalla Dott.ssa Michela Caricato e Dott.ssa Silvia Paolucci, hanno  presentato una proposta di ricerca "Salutogenesi & stress lavoro-correlato", che offre alle aziende della Rete una nuova prospettiva e visione  nuova nella gestione dello stress. Tale proposta vuole validare uno nuovo strumento per misurare, monitor e valutare il rischio stress, attraverso la  misurazione della resilienza dei singoli.Il Centro ha inoltre presentato un volume “Promuovere salute al lavoro: politica, ricerca, esperienze”.  Pubblicato da Cultura e Salute Editore  Per informazioni sulla costituenda Rete Italiana    Professor Giuseppe Masanotti,  giuseppe.masanotti@unipg.it  I Primi 40 Anni del Servizio Sanitario Nazionale: il contributo dell'igiene alla Salute e all'equità II Gruppo di Lavoro della Società di Igiene, coordinato dal professor Paolo Contu organizza  all’interno del Congresso un workshop “Cittadini e professionisti della salute “competenti”  sono risorse a servizio dell’equità nella salute e nei servizi sanitari. Ma, cosa significa tutto  ciò? Nel workshop verranno offerti punti di discussione e piste di ricerca anche attraverso la  presentazione di esperienze esemplari. Per il Centro Sperimentale presenta un contributo il  professor Giancarlo Pocetta   Questo le relazioni del WORKSHOP 4 “Health Literacy, Competenze Professionali e Competenze del Cittadino per la Promozione della Salute” (Moderatori: Filippo Ansaldi, Elisabetta  De Vito)   Competenze Professionali e Competenze del Cittadino (Alessandra Sotgiu)  Competenze Professionali nei Servizi Sanitari (Paolo Contu, Manuela Mazzetto)  Competenze del Cittadino nei Servizi Sanitari (Giancarlo Pocetta, Claudia Sardu)  La scuola in un futuro multietnico: quali competenze? (Patrizia Lemma)  L’HL come strumento di misura delle capacità agite di accesso, comprensione, elaborazione e applicazione delle risposte e prestazioni offerte dai  sistemi sanitari (Chiara Lorini, Guglielmo Bonaccorsi)  Health Literacy nella promozione della salute (Alessandra Buja, Andrea Rabensteiner)  Alta Formazione del Centro Sperimentale MASTER I LIVELLO Pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità / Community Health Promotion (CHP)(Brochure) Il Master è l’unico corso in Italia accreditato dall’International Union for Health Promotion and Education (IUHPE) all’interno  dell’European Health Promotion Accreditation System.   Applica gli standard di qualità e competenza nella formazione e nella pratica in promozione ed educazione alla salute a livello europeo.  Il Master Pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità comprende le seguenti attività  formative:  280 ore di didattica frontale e attiva distribuite in sette moduli residenziali  attività di tirocinio presso istituzioni varie stabilite in accordo con il Consiglio del Master  studio individuale  elaborazione di un elaborato finale  L’insieme delle suddette attività, corrispondenti a 1500 ore, determina l’acquisizione di 60 crediti formativi universitari    I moduli residenziali I Modulo 18-22 marzo 2019  Le basi culturali – scientifiche e l’organizzazione della promozione della salute  in Italia e in Europa II Modulo 8-13 aprile 2019  Teorie, metodi e strumenti per la ricerca in promozione ed educazione alla salute III Modulo 20-25 maggio 2019 Progettazione partecipata in promozione della salute ed educazione sanitaria IV Modulo17-20 giugno 2019 Valutazione partecipata dell’Impatto sulla salute (VpIS) dei programmi integrati di promozione della salute V Modulo 23-27 settembre 2019 Dalla programmazione territoriale alla gestione di programmi di promozione della salute. Relazioni intersettoriali, gruppi multiprofessionali VI Modulo 21-25 ottobre 2019 Argomenti trasversali in promozione della salute per la comunità VII Modulo18 - 22 novembre 2019 Comunicazione e salute: teorie e metodi per l’empowerment. La Documentazione   I LABORATORI DEL MASTER    BUONE PRATICHE della promozione della salute: analisi e discussione di interventi paradigmatici, dialoghi con gli operatori coinvolti nelle “reti” CAFFÈ DELLA SALUTE: lettura critica di articoli scientifici I SETTING: la scuola, il lavoro, la comunità, i servizi sanitari. Ricerche, modelli, esperienze nazionali e internazionali LABORATORIO CORPO- MENTE: esperienze individuali e di gruppo sui linguaggi del corpo e implicazioni per la promozione  dell’empowerment per la salute   Direttore   professor Giuseppe Masanotti  giuseppe.masanotti@unipg.it    Coordinatore scientifico  professor Giancarlo Pocetta   giancarlo.pocetta@unipg.it    Per informazioni dott.ssa Paola Beatini  Tel 075.5857357  e-mail paola.beatini@unipg.it.  MASTER II LIVELLO One and Global Health Nutrition/ Salute Nutrizionale Unica e Globale CeSPES/ Centro Sperimentale per la Promozione della salute e l’Educazione sanitaria Dipartimento di Medicina Sperimentale  Università degli Studi di Perugia  In collaborazione con  CERSAL / Centro di Ricerca e formazione per la Salute unica e l’alimentazione Orvieto                           Centro Salute Globale della Regione Toscana Il Corso si rivolge a laureati che intendano acquisire competenze specialistiche per lavorare nel campo della nutrizione in un contesto di sanità  pubblica nello sviluppo di policy in campo alimentare e nutrizionale, nella pianificazione e valutazione di programmi di supporto alimentare e  nutrizionale, nel lavoro operativo sul campo.  La nutrizione rappresenta un importante determinante di salute, tanto che la stessa Assemblea Generale dell’ONU ha istituito il "Decennio di  azione sulla nutrizione 2016-2025" con l'obiettivo di dare vita ad azioni per ridurre la fame e la malnutrizione a livello mondiale, promuovendo  anche abitudini alimentari sane e sostenibili per contenere l'aumento dell’obesità.  L’approccio ONE AND GLOBAL HEALTH NUTRITION, Salute Unica e Globale, privilegia una visione sistemica e salutogenica dell’alimentazione  e della nutrizione intese come risorse, e strumenti complessi, a servizio dei viventi per migliorare la qualità della vita.  Saranno trattati con enfasi particolare: sistemi produttivi, sostenibilità e salute nutrizionale, pianificazione, monitoraggio e valutazione dei  programmi; nutrizione materna e infantile; nutrizione nelle situazioni di emergenza; malattie croniche correlate alla malnutrizione da eccesso o  carenza; legislazione, governance e politiche ai vari livelli  Questi temi sono inseriti in un percorso di alta formazione, integrato e interdisciplinare, che copre ambiti epidemiologici, di sanità pubblica,  ambientali, economici, sociali e clinici intorno al tema centrale della nutrizione in un’ottica di One/Global Health.  Facilities  Gli iscritti al Master potranno usufruire per il vitto e l’alloggio delle convenzioni in essere tra la Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” e le  strutture ricettive.    Direttore del Master  Professor Giancarlo Pocetta  Centro sperimentale per la promozione della salute e l’educazione sanitaria  giancarlo.pocetta@unipg.it    Informazioni sulle iscrizioni e sulla didattica:  dott.ssa Paola Beatini Centro sperimentale per la promozione della salute e l’educazione sanitaria  Tel 075.5857357  e-mail. paola.beatini@unipg.it    Sede del Master: Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”  Palazzo Negroni, Piazza Corsica n. 2 05018, Orvieto (TR)  Tel. 0763 393496  Mail: Dott.ssa Elisa Marceddu: info@cersal.net  Dott.ssa Luana Mencarelli info@orvietostudi.it  Website: www.cersal.net; www.orvietostudi.it. Umbrialibri 18  5-7 ottobre a Perugia A UMBRIA LIBRI con La Salute Umana “Presentato a UMBRIA LIBRI 2019 La Salute Umana su Narrazione, significati, storie di malattia: la medicina narrativa. Umbrialibri è una rassegna editoriale organizzata dalla Regione Umbria. La sua peculiarità è di mantenere un forte legame tra  la produzione culturale nazionale e regionale, coinvolgendo gli editori umbri, nella duplice veste di espositori e di promotori  culturali. “Cura, Compresenza, Narrazione: Umbrialibri 2018 muove da queste tre parole. Forse ci stiamo disabituando ad aver cura  delle idee e questa stessa espressione, magari, ci suona un po’ demodé. È un tipo di cura non sempre facile da sostenere,  comporta controindicazioni fastidiose, a volte onerose. Le idee, per fortuna, non piovono (più) dal cielo, anche se crearle, dar loro  concretezza e coerenza richiede impegno, coraggio, diligenza.  «Attraverso la compresenza – scriveva Capitini negli anni ‘60 – dà il suo contributo per realizzare valori non solo chi è morto (la  compresenza lo comprende come comprende chi vive), ma anche chi è diminuito, disfatto, ammalato, pazzo, e anche chi, nello  stesso tempo, fa il male ed è inconsapevole che dà qualche cosa di bene agli altri. Ogni essere dovrebbe dire all’altro: “Ti  ringrazio di ciò che mi dai nella compresenza”».  La narrazione, infine. È il compimento dell’attitudine umana a esporre o rappresentare vicende, situazioni, fatti storici e reali o  fantastici, vissuti o non vissuti in prima persona, attraverso la voce, gli scritti o altri mezzi. ….”  Questo un frammento dell’Introduzione all’edizione di quest’anno.  Ci è sembrato pertanto significativo presentare il numero della nostra Rivista nel quale le tre parole centrali fossero anche le stesse parole e gli  stessi concetti sui quali è stata costruita il Dossier. Sono infatti le dimensioni che la medicina nei suoi diversi ambiti disciplinari e attraverso le sue figure professionali riconosce come elementi  costituitivi della propria missione e del proprio lavoro quotidiano.  La medicina narrativa come tratto unificatore della cura del paziente, della relazione di aiuto e delle parole, espressioni dei vissuti, “strumenti” per  la salute
NEWS
(Telefono: 075.585-7357/8036 - *Email: centro.cespes@unipg.it Via del Giochetto, n°6 - 06126 - Perugia, Italia Piazzale Severi,1 - 06132  -Perugia, Italia
Iscrizioni Newsletter