Storia Obiettivi Regolamento Organi Contatti
CHI SIAMO
CHI SIAMO PROGETTI E RICERCHE FORMAZIONE ACCREDITAMENTO CompHP EDITORIA DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIA NEWS
Regolamento di funzionamento del Centro Sperimentale per la Promozione della salute e l’Educazione Sanitaria - Dipartimento Medicina Sperimentale, Università degli Studi di Perugia Art. 1 - Istituzione e Denominazione Presso l'Università degli Studi di Perugia è istituito il Centro Sperimentale per la Promozione della salute e l'Educazione Sanitaria (ex Centro Sperimentale l'Educazione Sanitaria, CSES di seguito per brevità definito Centro) regolato dai seguenti articoli che, nella loro interezza, costituiscono il regolamento di funzionamento del Centro stesso. Possono afferire al Centro professori e ricercatori italiani e stranieri, nonché studiosi nelle discipline rilevanti per le attività del Centro che si siano già distinti nel campo delle attività di interesse. Art. 2 - Sede Il Centro ha sede presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale dell'Università degli Studi di Perugia nei locali a esso destinati dall’ateneo. Le attività del Centro, sulla base dei piani elaborati dal Consiglio di cui al successivo art. B, potranno svolgersi anche presso locali esterni in esecuzione di specifici accordi. Art. 3 - Scopi Gli obiettivi del Centro sono quelli di promuovere, coordinare e sviluppare, in proprio ed eventualmente anche con I'ausilio di soggetti terzi, privati e pubblici, attività di ricerca e formazione nel campo della sanità pubblica e precipuamente in quello transdisciplinare della educazione sanitaria, della promozione della salute, delle disuguaglianze di salute e della valutazione dei servizi sanitari e sociali, anche attraverso l’elaborazione di progetti di ricerca internazionali. Art. 4 - Attività Il Centro si propone di realizzare le seguenti attività: creare gruppi di lavoro multidisciplinari anche interateneo e con altre strutture pubbliche e private, al fine di elaborare progetti e iniziative di sviluppo e di promuovere la sperimentazione di nuovi luoghi e processi interistituzionali inerenti  la promozione della salute; promuovere la ricerca su temi inerenti la promozione della salute e l'educazione sanitaria come fattori sociali e culturali, sistemi di finanziamento, strutture organizzative, processi operativi, tecnologie sanitarie e comportamenti personali che influenzano I'accesso all'assistenza sanitaria, la sua qualità ed i suoi costi, e in ultima analisi, la salute ed il benessere delle popolazioni; costruire un ponte tra ricerca e pratiche di promozione della salute e di educazione sanitaria per coniugare le evidenze provenienti dalla ricerca (EBPH, evidence based public health) con le politiche sanitarie orientate al benessere delle popolazioni; incoraggiare scambi, anche internazionali, di docenti, ricercatori e giovani laureati interessati alla ricerca e formazione nell’ambito degli obiettivi del Centro e di cooperazione nei Paesi in via di sviluppo, prevedendo, mediante contratti e/o convenzioni, rapporti di consulenza, collaborazioni, cooperazione e scambio con  le Università e i Centri di ricerca, italiani e stranieri, con Enti pubblici e privati, con istituzioni internazionali e comunitarie, nonché con associazioni di volontariato locali, nazionali e internazionali; proporre e organizzare corsi, in sede e fuori sede, di formazione specifica inerente le finalità del Centro in continuità con l’attività formativa svolta dal CSES, con propri docenti dell’Ateneo di Perugia, con docenti di altri Atenei e di altri organismi nazionali e internazionali (Ministero della Salute, ISS, OMS, UIPES, ENWHP, ...); consolidare e implementare attività editoriali, informative e documentali: redazione, responsabilità scientifica ed editoriale delle riviste: " La Salute Umana" e "Sistema Salute. La rivista italiana di educazione sanitaria e promozione della salute", produzione, redazione e curatela di pacchetti e materiali didattici;   implementazione del processo di integrazione di/con altre raccolte, a diverso livello strutturate presenti nel territorio (ex SEDES, ex Biblioteca di studi psichiatrici, Biblioteca del Dipartimento di igiene, Fondazione Angelo Celli, ecc.) nella direzione della costituzione di un centro di raccolta libraria e multimediale, e, comunque, di un catalogo unico; recupero e implementazione della banca-dati bibliografica "Igea" (ex  SENDES, SEDES), di promozione della salute e sanità pubblica; organizzazione di convegni e seminari per promuovere il dibattito scientifico, divulgare i risultati delle ricerche condotte, consolidare i rapporti nazionali ed internazionali. Art. 5 - Gestione amministrativa e risorse Il Centro non ha autonomia di bilancio; il bilancio fa capo a quello del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università degli Studi di Perugia, cui compete di sovrintendere anche alla gestione amministrativa e contabile del Centro, demandata, ai sensi delle normative regolamentari dell'Ateneo, al Coordinatore del Centro, che è il responsabile del regolare ed efficace svolgimento delle attività. Il Centro dispone di risorse autonome e opera senza oneri aggiuntivi per I'Ateneo di Perugia, confidando in: a) finanziamenti e/o contributi e/o donazioni e/o proventi che potranno pervenire da soggetti terzi, da enti pubblici o privati, nonché da convenzioni; b) personale ivi destinato dall'Ateneo e personale reclutato ad hoc, secondo modalità di legge; c) contributo annuo che I'Ateneo può mettere a disposizione per lo svolgimento delle attività del Centro. Il Centro può intrattenere rapporti con altri Centri, gruppi nazionali ed internazionali operanti nel settore, Pubbliche Amministrazioni, Enti ecc./ effettuare richieste di fondi e finanziamenti al fine di sostenere le proprie attività ed i progetti di ricerca, nonché stipulare convenzioni con strutture pubbliche e private funzionali agli obiettivi del Centro, nel rispetto della normativa interna di Ateneo. Art. 6 - Partner Istituzionali Sono partner istituzionali la Regione Umbria, la Provincia di Perugia, il Comune di Perugia. Altri enti pubblici o fondazioni possono collaborare al raggiungimento delle finalità attraverso un loro rappresentante negli organi direttivi e con risorse economiche dedicate. Art.7 - Organi del Centro Il Consiglio del Centro Il Coordinatore Il Consiglio scientifico Art. B - Il Consiglio del Centro Fanno parte del Consiglio professori di ruolo e fuori ruolo, ricercatori e tecnici afferenti al Centro e un rappresentante per ogni Istituzione partner. Fa parte del Consiglio, altresì, il Segretario verbalizzante del Dipartimento - sede amministrativa, senza diritto di voto. Esso è convocato dal Coordinatore, si riunisce almeno tre volte all'anno e ogni qualvolta il Coordinatore lo ritenga opportuno o qualora ne faccia motivata richiesta almeno un terzo dei suoi componenti. Esso: a) elegge, a maggioranza assoluta, il Coordinatore tra i propri membri; b) approva il regolamento di funzionamento; c) coordina le attività; d) approva l’afferenza di nuovi docenti in base ai progetti di ricerca presentati e di eventuali personalità che si siano distinte nell'ambito scientifico disciplinare di interesse del Centro; e) formula proposte su l’amministrazione di fondi. sui finanziamenti e l’approvazione dei relativi atti; f) formula proposte sulle forme di collaborazione e di convenzioni con altri organismi pubblici e privati; g) formula proposte in merito all'utilizzo di quote di fondi di ricerca per le spese generali e all'uso coordinato del personale, dei mezzi e delle attrezzature; h) approva le proposte formulate dal Coordinatore; i) può delegare al Coordinatore alcuni suoi compiti, precisandone criteri, durata e limiti della delega. Le sedute sono valide se vi partecipa la maggioranza assoluta dei suoi componenti, detratti gli assenti giustificati per legittimo impedimento. Tutte le delibere sono assunte col voto favorevole della maggioranza dei presenti. È data facoltà di nominare una Giunta del Consiglio, presieduta dal Coordinatore, composta da tre membri scelti tra i componenti del Consiglio per garantire al meglio l'operatività. Art 9- Il Coordinatore Il Coordinatore ha la rappresentanza del Centro e ne è il responsabile scientifico. È nominato dal Direttore di Dipartimento su proposta del Consiglio del Centro, scelto tra i Professori e Ricercatori di ruolo dell’Ateneo. Il Coordinatore è membro del Consiglio e deve aver svolto ricerca, gestione di progetti di ricerca e formazione e che si sia già distinto nel campo delle attività d’interesse del Centro. Il Coordinatore ha i seguenti compiti: a) convoca e presiede il Consiglio; b) firma le deliberazioni prese dal Consiglio; c) ha il potere di rinviare al Consiglio gli atti per un eventuale riesame e modifica; d) collabora con il Direttore di Dipartimento di afferenza nella gestione amministrativa e contabile; e) sovrintende al funzionamento generale del Centro ed esercita tutte le azioni a tal fine necessarie; f) può delegare alcuni suoi compiti, precisandone criteri, durata e limiti della delega. Il Coordinatore nomina un vice-Coordinatore, scelto tra i Professori e Ricercatori di ruolo dell’Ateneo, che lo sostituisce in sua assenza. Art 10 - Il Comitato scientifico Strumento di valutazione scientifica delle attività del Centro; è costituito da professori e ricercatori Italiani e stranieri, quali studiosi eminenti nelle discipline rilevanti per le attività del Centro, di particolare prestigio e che si siano già distinti nel campo delle attività di interesse; viene individuato dal Consiglio e nominato dal Coordinatore; al suo interno nomina un Referente, il quale entra nel Consiglio del Centro con diritto di voto. Art 11 - Modifiche di regolamento Le eventuali modifiche al presente regolamento sono proposte dal Consiglio, con la maggioranza qualificata dei componenti e dovranno essere approvate con delibera del Senato Accademico dell'Università degli Studi di Perugia. Art. 12 - Rinvio Per quanto non espressamente previsto dal presente regolamento, si applicano le disposizioni di legge e la normativa statutaria e regolamentare dell'Università degli Studi di Perugia. Regolamento approvato dal Consiglio del Dipartimento di Medicina Sperimentale 27 Febbraio 2014
Regolamento
torna su CeSPES
Centro Sperimentale per la Promozione della Salute e l’Educazione Sanitaria
(Telefono: 075.585-7357/8036 - *Email: centro.cespes@unipg.it Via del Giochetto, n°6 - 06126 - Perugia, Italia Piazzale Gambuli,1 - 06132  -Perugia, Italia
Regolamento